A TU PER TU CON L'AVVERSARIO

TRAPANI, CALORI: "LA PAGANESE NON E' QUELLA AFFRONTATA IN COPPA ITALIA"

Redazione
02.10.2017 22:10

 

Il primo turno infrasettimanale del girone C di Serie C vedrà il "Marcello Torre" ospitare il Trapani alle 16.30. Una gara da non sbagliare per i siciliani che, dopo la vittoria sofferta di due giorni fa contro la Casertana, hanno rinforzato autostima e fiducia nei propri mezzi. Questa gara servirà per capire di che pasta è fatto il Trapani; se destinato fino alla fine per il primo posto, oppure se solamente capace di produrre un bel calcio ma non maturare continuità e mentalità vincente. 
Un avversario da prendere con le molle, secondo il tecnico granata Alessandro Calori: "La Paganese non è quella che abbiamo affrontato in Coppa Italia, rispetto a un paio di mesi fa ha acquisito consapevolezza ed esperienza. E' una formazione che combatte, dispone di una buona intensità e punta molto sulle ripartenza. Ha degli esterni validi sull'uno contro uno, un reparto avanzato di tutto rispetto. Bisogna essere bravi a recuperare energie, mantenere alta la concentrazione per ottenere il massimo della posta. Dare continuità ai risultati per noi è fondamentale".

Vincere aiuta a vincere, anche quando gli avversari concedono pochi spazi. Il riferimento è all'ultima gara disputata al "Provinciale" e decisa da Reginaldo: "Spesso capiterà che non avremo molti spazi, in questi casi bisogna essere più bravi nell'ultimo passaggio provando a velocizzare l'azione. Però penso che alla lunga il volume di gioco che produciamo potrà diventare un nostro punto di forza. Il gol di Reginaldo è stata una liberazione, lui è un ragazzo a cui vogliono bene tutti, è un professionista che cerca di dare sempre una mano in qualsiasi situazione. Dentro e fuori dal campo, tornerà utile anche più avanti. Turn over? Ci sto pensando, magari qualcosina la facciamo".

Infine, un primo bilancio di quanto fatto in questo incipit di stagione: "Siamo sulla buona strada, ho a disposizione ragazzi con dei valori importanti che mi garantiscono massima disponibilità. Siamo compatti e questo viene percepito anche all'esterno. Bisogna migliorare in termini di attenzione, non calare la pressione e questo è un lavoro sia di gambe che di testa. Ripartiamo dalla base che abbiamo costruito sino a questo momento, cercando di alzare l'asticella gara dopo gara". 

Non ci saranno per il match di domani pomeriggio i centrocampisti Minelli e Aloi. Il primo è stato convocato nella nazionale Under 20 e quindi non sarà presente nemmeno per il match in casa. Invece Aloi è ancora alle prese con l’infortunio che lo sta tenendo fuori per mesi. Il tecnico va verso una riproposizione del 4-3-3, con un possibile turno di riposo per il playmaker francese Taugordeau, e il possibile inserimento dal primo minuto del grande ex Reginaldo.

TRAPANI (4-3-3): 27 Furlan; 13 Fazio, 4 Pagliarulo, 14 Silvestri, 23 Visconti; 19 Maracchi, 5 Taugourdeau, 8 Bastoni; 26 Marras, 11 Murano, 7 Ferretti. A disp.: 1 Pacini, 12 Ferrara, 2 Bajic, 3 Rizzo, 6 Legittimo, 9 Evacuo, 10 Reginaldo, 16 Steffè, 17 Canino, 18 Girasole, 20 Palumbo. All.: Calori


BALLOTTAGGI: Silvestri-Legittimo 55%-45%; Bastoni-Palumbo 55%-45%; Taugordeau-Girasole 70%-30%; Maracchi-Girasole 60%-40%; Ferretti-Reginaldo 55%-45%.

INDISPONIBILI: Aloi, Minelli, Dambros

 

 

Alfonso Esposito
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

TROFEO "FRANCAVILLA": COL MATERA TRIONFA GOMIS E NON POTEVA ESSERE ALTRIMENTI... MA C'E' UNA NOVITÀ'
PAGANESE GAGLIARDA E GRINTOSA, TRAPANI FERMATO SULLO 0-0