L'ATTESA VISTA DA NOCERA

L'ATTESA VISTA DA NOCERA : PAGANESE VINCI PER... GINO !

Peppe Nocera
03.02.2019 09:02

E' un attesa diversa dalle altre, dopo aver dato stamane l'ultimo saluto a Gino Quaratino, l'istituzione per decenni della Paganese. Sarà la prima senza la sua presenza che ora veglierà dall'alto sul manto azzurrostellato. Sarebbe bello, poetico, romanzesco se oggi, gli azzurri di De Sanzo, vincessero la prima partita stagionale casalinga nel giorno del suo ricordo. E' stato toccante ieri rivedere, al suo capezzale, vecchi e nuovi dirigenti della Paganese, toccante come la maglia depositata sulla bara posta dal Direttore Raiola che con il presidente Trapani ha presenziato alle esequie o come la sciarpa lasciatagli dallo storico tifoso Carmine Martiggiano. Intanto oggi è di scena il Potenza e prima del fischio d'inizio il primo pensiero sarà per Gino nel minuto di raccogliemnto richiesto dalla Paganese Calcio. Il neopromosso Potenza, che sta facendo un gran bel campionato, è una squadra di gran valore, che annovera tra le sue fila calciatori di categoria e un gran attaccante, come il bomber sudamericano, girovago, Franca che per un problema alla schiena stava per abbandonare il calcio, prima di guarire e ritornare a segnare a raffica. Gara tosta, intensa in cui servirà una gran Paganese che s'è rifatta il look con gli ultimi arrivi: Gifford, Navas, Di Renzo uniti ai già esordienti Capece, Perri e Stendardo. A prorposito dell'ex difensore del Matera, che in questa settimana è stato surclassato da una valanga di penalizzazioni -26 punti, salterà la sfida per un infortunio, si parla di stiramento, brutta tegola per chi aveva messo più di una pezza nella gruviera difensiva azzurra. Non ci voleva, maledizione ! Ecco riaffiorare i fantasmi di qualche mese fa ma mi auguro che queste settimane di lavori dei vari Acampora e Diop, al fianco dell'esperto ex capitano del Matera, siano serviti a farli migliorare per avere più certezze e concretezza nell'affronatre le prossime gare. Mi auguro che anche la maggior compattezza del centrocampo, con l'inserimento del valido ed esperto Capece, possano fare da maggior filtro e proteggere l'ultimo baluardo prima di Santopadre. In settimana la Lega ha ufficializzato anche il format inerente alle retrocessioni: una diretta, maggior indiziata il Matera, e l'atra che scaturirà dal play-out tra penultima e terz'ultima, in attesa di variazioni a seguito dell'eventuale radiazione del Matera. Si fa dunque corsa sul Matera ora a meno sei. Non ci dovranno essere più di otto punti per disputare lo spareggio salvezza. Questo l'obiettivo da domani. Un solo obiettivo da domani, ricompattando un ambiente sfiduciato ed amareggiato per il disastroso girone d'andata. Ora si volta pagina, con il mercato chiuso, con la "nuova" Paganese negli uomini e nello spirito dovrà rincorrere l'ennesima impresa. Ora però, confermando in toto tutte le mie critiche, si deve guardare avanti, con la Curva Nord che tornerà a spingere con la sua voce per difendere la serie C :  Oggi bisogna Vincere, per sfatare il tabu Torre, per la classifica, per l'amore e la passione di chi verrà ancora allo stadio ma soprattutto per la Memoria di Gino Quaratino !

Commenti

BUON VIAGGIO GINO.... VECCHIO CUORE AZZURROSTELLATO !
VIDEO | DE SANZO VUOL VINCERE: "ORA SERVONO I PUNTI"