CASA PAGANESE | LE ULTIME

BASTA E AVANZA TASCONE PER LA PRIMA VITTORIA IN CASA DELLA PAGANESE

28.01.2018 20:01

Più di un parto. Ci son voluti più di nove mesi per ritrovare il sorriso in casa alla Paganese. L'ultima volta (il 5 aprile contro il Fondi) fu Firenze con una doppietta a regalare una gioia grande al Torre, tornato ad essere un fortino contro l'Akragas grazie ad un altro della "vecchia guardia", Simone Tascone. Il guizzo del centrocampista, al primo gol in campionato, basta e avanza ad una Paganese che è passata subito in vantaggio ma non ha saputo chiudere la gara, rimasta in bilico fino all'ultimo. Prima vittoria davanti al proprio pubblico per gli azzurrostellati, a cui serviva assolutamente un successo per restare agganciati al treno salvezza diretta.

Favo conferma ancora il 3-5-2, nonostante l'assenza di Baccolo e Carini, rimpiazzati rispettivamente da Bensaja e Acampora. La gara si mette subito bene per gli azzurrostellati che, dopo 7', si ritrovano già avanti grazie all'inzuccata di Tascone che sfrutta un preciso cross dalla trequarti di Della Corte. La sfida, in discesa per la Paganese, viaggia su ritmi accettabili solo nelle prime fasi, dove c'è da registrare anche la risposta dell'Akragas con un tentativo di Carrotta respinto da Gomis. Poi, col passare del tempo, le squadre si punzecchiano soltanto. L'undici di Favo guadagna metri ma è improduttiva in fase offensiva, i siciliani ci mettono impegno e nelle ripartenze provano a ristabilire la parità ma si contano solo il colpo di testa di Salvemini (20') e la punizione di Vicente (41') che terminano a lato. Alla mezz'ora lascia il campo Talamo per infortunio: al suo posto Negro

Ritmi bassi anche nella ripresa, con l'Akragas che ci prova con maggiore determinazione, visto che al quarto d'ora Di Napoli passa al 4-2-4 con gli ingressi in campo di Franchi e Moreo. L'occasione migliore ce l'ha Russo che dal limite manda alto sulla traversa, mentre gli azzurrostellati sprecano il raddoppio col neo-entrato Ngamba al 26': superlativo nella circostanza Vono in uscita. Incandescente il finale, in cui la Paganese riesce a resistere, seppur l'Akragas chiuda con cinque punti. L'unico pericolo dalle parti di Gomis lo porta il 17enne Tripoli con un sinistro debole. Stavolta niente beffa nel finale e tre punti fondamentali in chiave salvezza. 

IL TABELLINO

MARCATORE: pt 7' Tascone 
PAGANESE (3-5-2): Gomis; Meroni, Piana, Acampora; Picone (34' st Maiorano), Tascone (21' st Ngamba), Bensaja, Scarpa, Della Corte; Talamo (34' pt Negro), Cesaretti. A disp.: Marone, Galli, Buonocore, Bernardini, Pavan, Marigliano, Dinielli, Grillo. All.: Favo
AKRAGAS (3-5-2): Vono; Scrugli, Pisani, Danese; Saitta (13' st Moreo), Carrotta, Vicente, Navas (13' st Franchi), Russo (39' st Minacori); Salvemini, Gjuci (25' st Tripoli). A disp.: Lo Monaco, Ioio, Petrucci, Bramati, Canale, Malluzzo. All.: Di Napoli
ARBITRO: Feliciani di Teramo (Dibenedetto - Pappagallo)
NOTE: spettatori 600 circa. Ammoniti: Vicente, Saitta, Bensaja, Salvemini. Angoli: 5-4. Recupero: pt 3', st 4'

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

foto: Mirco Sorrentino

VOTA IL MIGLIORE DI PAGANESE-AKRAGAS

Commenti

AL "TORRE" ARRIVA UN AKRAGAS NEL CAOS.
VIDEO | FAVO ELOGIA LA SQUADRA: "DATO IL MASSIMO IN UNA SITUAZIONE DIFFICILE"