CASA PAGANESE | LE ULTIME

LA CRISI NEI NUMERI: PEGGIOR AVVIO DELLE ULTIME QUATTRO STAGIONI

Peppe Nocera
24.10.2017 19:10

I numeri non mentono mai essendo lo specchio del cammino di una squadra e quelli della Paganese in queste prime dieci giornate non sono, purtroppo, entusiasmanti. A Rende chi si attendeva il primo blitz della storia al Lorenzon è rimasto deluso. Facendo un confronto con le prime dieci giornate in serie C dell'era Trapani, quella attuale è la quarta peggiore partenza dal 2007-'08. Quella fu la più catastrofica, giustificabile essendo la prima in serie C1, con soli 4 punti dopo dieci turni, frutto di un pareggio con il Manfredonia alla terza giornata, che costò la panchina al compianto Cosco, e la vittoria alla nona con il Foligno sotto la gestione Chiappini.

Un dato curioso, invece, risale alla stagione 2008-'09, con alla guida Capuano, che proprio alla decima  conquistò il quindicesimo punto battendo al Torre il Perugia di Sarri per 2-1. Quello fu il miglior bottino in C1 insieme a quello della gestione Grassadonia nel 2012-'13, escludendo, però, i 23 punti sempre con il tecnico salernitano in panchina conquistati in C2 nella stagione 2011-'12. Ritornando alle stagioni dolenti, dopo l'avvio tragico del 2007, nel 2009-'10 andò leggermente meglio, per modo di dire, con appena 5 punti nelle prime dieci giornate sotto la gestione Palumbo che divennero 6 con Maurizi in sella alla formazione azzurrostellata nell'orribile stagione 2013-'14, seppur mitigata dalla riforma dei campionati e dalle mancate retrocessioni.

Da allora però bene o male non si era mai più avuti un tale percorso così deficitario tranne i 9 punti della stagione 2014-'15 con la panchina divisa tra la gestione Cuoghi, pessima, e la rinascita con Sottil. Nel biennio con il Grassadonia bis tra il 2015 ed il 2017, c'è il ricco bottino della prima stagione con i 14 punti  ed i 10 della passata stagione prima del decollo nel girone di ritorno che portò addirittura ai play-off. Numeri negativi che emergono anche nei gol fatti 7, che a pari dei reparti avanzati di Cosenza , Fondi, Casertana ed Andria rappresentano il peggior attacco mentre con i 12 subiti, in compagnia di Juve Stabia, Fondi Casertana ed Andria compongono la terza peggior difesa dopo quelli di Cosenza con 15 ed Akragas con 14. Ora per non peggiorare un altro dato, quello delle giornate casalinghe senza vittorie, bisogna battere il Monopoli sperando di interrompere l'incantesimo negativo del Marcello Torre. 

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

LA PARTITA DEL TIFOSO - RISALIRE LA CHINA, SENZA PENSARE A GENNAIO
PAGANESEMANIA IN TV: RIVEDI LA QUINTA PUNTATA