CASA PAGANESE | LE ULTIME

PAGANESE, MALEDETTI FINALI DI GARA: QUATTRO GOL SUBITI E CINQUE PUNTI PERSI

Redazione
20.09.2019 18:09

La squadra che ha subito più gol nei minuti finali di gara contro quella che ne ha subiti di più nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo. Ma anche la squadra che ha perso più punti nelle appendici di partita contro quella che ha raccolto i suoi unici due punti proprio nei minuti finali di gara. Strano incrocio quello fra Paganese e Cavese, che andrà in scena domenica sera a chiudere la quinta giornata del girone C di Serie C. Uno dei classici derby salernitani - che però si giocherà in terra napoletana, a Castellammare di Stabia - vede di fronte due squadre che hanno iniziato in modo completamente differente il proprio campionato, anche nell'andamento delle gare. La Cavese, partita con grande entusiasmo, ha arrancato in queste prime quattro sfide raccogliendo solo due pareggi in "casa", tanto che il tecnico Moriero è stato esonerato in favore di Sasà Campilongo, un gradito ritorno in casa blufoncè. Chi avrebbe dovuto iniziare in sordina era la Paganese, che invece ha avuto un buon approccio e che avrebbe potuto raccogliere anche più dei cinque punti che attualmente ha in classifica, se solo fosse stata più attenta nei minuti finali di gara. 

I numeri dicono che gli azzurrostellati hanno perso ben cinque punti negli ultimi 10' di partita. La rete di Antezza della Viterbese all'84', infatti, ha imposto la sconfitta agli uomini di Erra alla prima giornata; quelle su rigore di Sicurella della Sicula Leonzio (87') e di Vazquez della Virtus Francavilla (94') hanno invece costretto la Paganese ad accontentarsi di un pareggio. I cinque punti sfumati nei finali di match, uniti ai cinque raccolti, avrebbero proiettato la Paganese al primo posto insieme al Catanzaro: e forse sarebbe stato comunque troppo. Senza dimenticare la sconfitta maturata a Bari in Coppa Italia, sempre ad un passo dal 90' per mano di un gran gol di Antenucci. Questo trend, ovviamente, fa della Paganese anche la squadra che ha subito più reti nell'ultimo quarto d'ora di gara (4). Tutto materiale sul quale Erra avrà lavorato in settimana, per provare a limare le disattenzioni della sua squadra. Un problema di ordine tattico, forse dovuto anche a qualche scelta del tecnico, ma anche e soprattutto una mancanza di concentrazione e personalità nel momento clou della partita.

Dall'altro lato, invece, c'è una Cavese che ha raccolto il 100% dei suoi punti nello stesso lasso di tempo in cui la Paganese li ha persi. Le reti di Matino all'85' e Di Roberto al 91', rispettivamente contro Picerno e Vibonese, hanno regalato agli aquilotti gli unici due punti finora conquistati, sempre al Menti. Tuttavia, la Cavese al momento ha un altro record negativo, simile a quello degli azzurrostellati, essendo la squadra che ha subito più reti nell'ultimo quarto d'ora del primo tempo (sempre 4). A perforare Bisogno prima dell'intervallo sono stati Vanacore (Picerno), Malberti (Vibonese), Bianchi e Reginaldo (Reggina). Solo domenica scorsa la Cavese non ha subito gol poco prima dell'intervallo, sebbene l'1-0 del Teramo sia arrivato comunque al 28' del primo tempo. 

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

L'ATTESA VISTA DA NOCERA: AVANTI PAGANESE, SPAVALDA E FIERA !
LA PAGANESE VISTA DA NOCERA : GRAZIE PER IL REGALO !