LA PARTITA DEL TIFOSO

LA PARTITA DEL TIFOSO - IL BICCHIERE E' MEZZO PIENO O MEZZO VUOTO?

Redazione
11.09.2019 09:09

C’è poco da fare, quel gol preso così e a partita quasi finita, non se ne vuole scendere proprio. Mi chiedo: ma il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto? Certo, questo è senz’altro uno degli enigmi più frequenti nel calcio, come nella vita. E questo dilemma è quanto mai appropriato alla gara di domenica a Lentini. Il bicchiere è mezzo pieno perché: un punto dà continuità alla vittoria col Monopoli, è stato conseguito in trasferta e ci mantiene su una buona media punti/partite (anche se sembra presto cominciare a parlarne). Il bicchiere è mezzo vuoto perché: a tre minuti dalla fine la stavi vincendo (facile questa) e il gol del pareggio finale è arrivato su un calcio di rigore che probabilmente lo scorso anno non sarebbe stato fischiato. 

Dobbiamo dire la verità e ammettere che il pareggio, alla fine, è stato il risultato più giusto, anzi, il nostro Baiocco è stato il migliore in campo, per distacco. Il rammarico cresce tornando indietro con la memoria e rivivendo l’azione che ha portato al rigore: palla persa a centrocampo, squadra mal messa, palla alle spalle di Perri ed ecco materializzarsi il guaione! Insomma, fermando l’immagine al momento del loro lancio da centrocampo, mi sembra di notare una squadra messa in campo in maniera rivedibile, a maggior ragione se si pensa che si era a quattro minuti dalla fine. Forse troppo “alti” i difensori e con loro tutta la squadra. Non mi dilungo oltre su fatti tecnici perché non è cosa mia e quindi mi fermo qui. 

Il fatto che voglio rimarcare però è che a me non è sembrato che la squadra abbia giocato bene, anche nel secondo tempo e anche a dispetto di quanto affermato dal mister: abbiamo giocato poco la palla, abbiamo creato pochissimo e, come detto prima, siamo stati più volte graziati da Baiocco che, sia ben chiaro, lo abbiamo preso per parare, mica per altro?! Peccato perché avremmo fatto un bel balzo in avanti, in classifica, avremmo cominciato a mettere una bella distanza tra noi e qualche squadra che sta arrancando. Peccato anche perché domenica sarebbe stato auspicabile vedere un po’ di persone in più allo stadio. Pazienza, teniamoci stretto il punto conquistato in terra sicula e teniamoci stretta una buona posizione in classifica. Ecco, a ben vedere, i presupposti per recarsi allo stadio in massa, domenica, ci sono tutti.

Alberto Maria Cesarano
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

LA PAGANESE VISTA DA... NOCERA: A LENTINI IN STILE GAMBERO
NIENTE SERIE C PER IL CERIGNOLA, RINVIO DELL'UDIENZA ALL'11 FEBBRAIO