CASA PAGANESE | LE ULTIME

UN INTERO UNDICI IN SCADENZA, MA NON TUTTI SONO AI SALUTI

Il contratto di 11 giocatori scade oggi, in 3 tornano alla casa madre

Redazione
30.06.2020 18:06

Baiocco, Mattia, Schiavino, Stendardo, Dramè, Caccetta, Capece, Bramati, Scarpa, Calil, Alberti. Un'autentica formazione, anche abbastanza dignitosa visto che molti di loro sono stati titolari nella stagione appena conclusa, oggi saluta ufficialmente la Paganese. Per i primi dieci giocatori di questa squadra il 30 giugno rappresenta la fine naturale del contratto che li legava agli azzurrostellati; per Alberti, invece, è il giorno del rientro al Pisa, società che ne detiene il cartellino, così come per Campani e Musso, di ritorno rispettivamente al Sassuolo e alla Salernitana. Oltre a loro, c'è anche Mattia Scevola, che ha debuttato ad Avellino, il quale è in scadenza di contratto. Con la quasi totalità di questi calciatori, salvo qualche eccezione, la società ha trovato l'accordo sulla gestione di quest'ultimo periodo in cui il campionato è stato definitivamente sospeso.

Non è detto che per tutti, però, da domani inizi una nuova vita (calcistica s'intende). L'intenzione della Paganese è quella di confermare alcuni di questi elementi, da unire agli otto calciatori già sotto contratto, in modo tale da fornire ad Alessandro Erra una rosa già collaudata. Non è un mistero, infatti, che il club voglia ripartire da Paolo Baiocco fra i pali. Il portiere romano, che nell'ultima stagione ha difeso in 28 occasioni la porta azzurrostellata, già prima del lockdown aveva impostato una trattativa con la società per un rinnovo almeno su scala biennale. E anche nei giorni scorsi passi avanti sono stati fatti, quando l'estremo difensore ha incontrato il presidente Trapani e il ds Accardi. Copia e incolla per Giorgio Capece, mediano di sicura affidabilità e che Erra ormai conosce bene. Nei desiderata del tecnico salernitano ci sono anche Mattia e Schiavino. Il primo si è rivelato un vero e proprio jolly, potendo occupare sia la corsia destra che la zona centrale di difesa, specie nei tre; il secondo, partito "in prova" per il ritiro un anno fa, ha convinto l'allenatore e si è preso con pieno merito la maglia da titolare, realizzando anche quattro gol e sfoderando prestazioni positive. Un discorso a parte, invece, va fatto ovviamente per il capitano Francesco Scarpa, la cui permanenza alla Paganese non sembra affatto in bilico. 

Destinati a lasciare, invece, Stendardo, Dramè, Caccetta, Bramati (anche se non è ancora detta l'ultima parola per lui) e Calil sui quali, per un motivo o per un altro, la società di via Filettine avrebbe fatto una serie di valutazioni dirette alla mancata riconferma degli stessi.

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

ISCRIZIONE E ADEMPIMENTI: LE NUOVE DATE DI UN'ESTATE CALDA
RETROCEDONO BISCEGLIE E RENDE, AI PLAYOFF AVANTI CATANZARO E CATANIA