IL MOVIOLONE

IL MOVIOLONE - NICOLETTI PROMOSSO CON GIALLO NEL DERBY

24.09.2017 20:09

Un derby è sempre un derby e anche stavolta, come lo scorso anno, non è stata una gara agevole per il direttore di gara. Il signor Nicoletti di Catanzaro, al terzo anno in Can Pro, ha avuto il suo bel da fare in Paganese-Juve Stabia, una partita ricca di episodi. A partire dai primissimi minuti, in cui il fischietto calabrese lascia intuire quello che sarà il suo metro di giudizio, non sanzionando con il cartellino giallo un'entrata a forbice di Allievi ma parlandoci soltanto su. 
Episodio particolare al 25'. Sugli sviluppi di un angolo dalla destra Cesaretti viene trattenuto in area di rigore: Nicoletti indica il dischetto (come si può ben vedere dalla nostra foto), salvo poi azzerare la sua decisione su segnalazione del primo assistente, Marinenza di L'Aquila, che aveva rilevato l'uscita del pallone dal terreno di gioco sulla battuta del corner. La decisione è giusta, ma è senza dubbio da rivedere l'intesa fra i due, oltre alla concentrazione dell'arbitro che non si accorge della chiamata del suo assistente.
Allo scadere della prima frazione, al 41', la Paganese protesta per un presunto tocco col braccio di Allievi in area di rigore su un tiro dal limite di Cesaretti. Il giocatore stabiese sembra toccarla con la spalla, corretta anche questa decisione. 
Ad inizio ripresa subito cartellino giallo per Tascone, dopo 5', per simulazione: ci sta. Tanti dubbi, invece, alla mezz'ora con la Paganese che reclama il calcio di rigore per fallo su Cesaretti al limite dell'area. Per i giocatori azzurrostellati il fallo è sulla linea, per l'arbitro invece al limite, così opta per un calcio di punizione: le immagini non sono chiare. Corretto invece dare rigore alla Paganese nel finale sempre per l'intervento falloso su Cesaretti da parte di Morero

Daniele Ferrara
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

PAGANESE vs JUVE STABIA: GLI SCATTI DEL MATCH
WEEKEND PERFETTO PER IL SETTORE GIOVANILE: TRE VITTORIE SU TRE! IL REPORT