FUORIGIOCO

FUORIGIOCO - DE SANZO E' FIDUCIOSO, LA TIFOSERIA E' SPERANZOSA

Redazione
02.03.2018 17:03

Si torna a giocare di sabato, eccezionalmente, per le elezioni politiche che si terranno domenica prossima. La Paganese, affidata nelle sapienti mani di Fabio De Sanzo all’indomani dell’esonero di Massimiliano Favo, sarà impegnata sul campo di Brindisi contro il Francavilla e nell’ambiente ci si augura che il nuovo corso tecnico possa coincidere con una bella prova da parte degli azzurrostellati. Fabio De Sanzo è una vecchia conoscenza degli sportivi paganesi. Al suo nome è legato uno dei periodi più belli del calcio locale, in particolare, alla promozione della squadra in Serie C. De Sanzo, da calciatore, è stato l’icona di un calcio epico, vecchio stampo. Grintoso ed autoritario, non ha mai fallito un appuntamento agonistico; è stato un vero mastino nella propria area di rigore e, guarda la combinazione, proprio a Brindisi nel lontano 2005, allo scadere del tempo regolamentare di un combattutissimo Brindisi-Paganese, si fece vedere anche in zona gol realizzando la rete del definitivo due a due. L’impressione è che De Sanzo sarà investito del ruolo di traghettatore della squadra fino al termine del campionato. Evidentemente Raffaele Trapani e i suoi più stretti collaboratori hanno fiducia nelle sue capacità caratteriali e di comando e pensano che la squadra abbia bisogno più che altro di avere una guida ferma e autoritaria. Sarà il campo, come sempre, a dire la sua parola in merito.

Nella consueta conferenza stampa pre-partita, De Sanzo ha parlato del difficile compito che lo aspetta assicurando il massimo impegno, dichiarando soprattutto il suo forte attaccamento ai colori sociali. L’impressione è che per il momento non sarà stravolto l’assetto tattico della squadra. Quindi dovremmo avere una difesa schierata con tre centrali, Meroni, Piana e Acampora (o Carini) e con due laterali di difesa, forse Ngamba a destra e Della Corte a sinistra. L’infortunio di Baccolo apre definitivamente le porte a Bensaja che dovrebbe assumere il ruolo di metronomo del gioco di centrocampo, affiancato da Tascone e Scarpa. In avanti largo inizialmente alla coppia Cesaretti-Cuppone. Ma sono pronti anche Talamo, Cernigoi e Boggian. Paradossalmente, Fabio De Sanzo ha un problema di abbondanza proprio in avanti, mentre a centrocampo ha a disposizione quasi tutti elementi più portati all’offesa che al contenimento.
Dalla gara di Brindisi si attende una pronta risposta della squadra, in termini di risultato positivo, alle tante critiche ricevute domenica scorsa in casa contro l’Andria. De Sanzo è fiducioso, la tifoseria è speranzosa.

Nino Ruggiero
© Paganesemania - Riproduzione riservata

 

Commenti

VIDEO | DE SANZO AL DEBUTTO E CON LE IDEE CHIARE: "HO CHIESTO TRE COSE. E RIVORREI IL TIFO DI UNA VOLTA"
E' VENERDI', GIORNO DI PAGANESEMANIA. STASERA ALLE 21 PUNTATA RICCA DI TEMI