L'ATTESA VISTA DA NOCERA

L'ATTESA VISTA DA NOCERA: UNA VITTORIA, PER PIACERE !

07.12.2018 10:12

E' iniziato anche il mese di dicembre, quello delle Sante feste e dei regali, ma calcisticamente parlando c'è poco da stare allegri. Ormai da qualche anno si contano solo amarezze sotto l'albero azzurrostellato. Però come dice qualcuno - in pochi per la verità - seppur spellacchiato, con poche palline ed addobbi, l'albero è pur sempre in piedi. Che dire di questa Paganese della seconda versione De Sanzo. Si va avanti con la speranza di fallimenti, penalizzazioni, fidejussioni false altrui, tanto ne sono convinto, ancora una volta, il nostro presidente la spunterà e porterà a casa un'altra medaglia da apporre sul cappotto della Serie C. Poi l'anno prossimo, di questi tempi, saremo di nuovo a pensare come venir fuori dai bassifondi della classifica o come cercare l'escamotage per un'altra salvezza della "Trapanese". In tal senso, con le nuove regole diramate nel primo consiglio direttivo della Serie C da preisdente Ghirelli, saranno molto più stringenti le norme. Dopo due mancati paganenti degli stipendi, le società mancanti sotto quest'aspetto verranno escluse dal campionato. Quindi possiamo dormire sonni tranquilli, anche l'anno prossimo, con il modus operandi della Trapanese saremo di nuovo salvi, con l'oculatezza della gestione, avendo tutti con stipendi a minimi federali.
Se con i conti siamo i numeri uno, sul campo invece lasciamo molto a desiderare. Chissà quali altri virgulti, della pedata nazionale, riusciremo a scovare, con la nostra potente organizzazione di scouting. Chissà da quale settore giovanile o vecchie conoscenze, tanto i nomi sono sempre gli stessi, arriveranno le nuove speranze per il fatturato della stagione 2019-20. Forse sto correndo troppo. Pensiamo alle prossime due sfide decisive per la salvezza sul campo, un altro miracolo tecnico, con Rieti e Matera. Due squadre dicono alla nostra portata anche se entrambe ci precedono in classifica. Nel frattempo, e sembrava strano, s'è svegliata la Viterbese che ci ha sorpassato in classifica, tanto era questione di alcune partite, puntando a risalire la china, dopo le quattro pere rifilate al Bisceglie. Ci rechiamo a Rieti, dove non abbiamo fatto negli ultimi anni, imprese eroiche. A memoria ricordo due sconfitte. La formazione laziale proviene da quattro sconfitte consecutive e noi arriviamo a punto giusto, privi anche di Piana squalificato, ma sono sicuro che i ragazzi di De Sanzo, con un'altra settimana di lavoro nelle gambe, sono pronti a stupirci. E allora avanti, prodi azzurri, tutti all'attacco, tanto il pareggio non ci serve e prima o poi il gol lo becchiamo. Speriamo che mister De Sanzo abbia studiato soluzioni nuove in vista della sua seconda tarsferta. La prima non è andata tanto bene, ma era la Casertana. Da Rieti, ne sono sicuro, torneremo vincitori!

Peppe Nocera
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

LA PAGANESE VISTA DA... NOCERA - SOLO UN BRODINO CHE ALLUNGA IL DIGIUNO
PAGANESEMANIA IN TV : STASERA ORE 20.30 CH 71 TVOGGI