DALLA SERIE C | LE ALTRE

PROCESSO MONEY GATE: CHIESTA LA RETROCESSIONE PER CATANZARO E AVELLINO

Redazione
15.12.2017 20:12

Retrocessione per Avellino e Catanzaro. In sintesi, queste sono state le richieste per quanto riguarda il processo sportivo denominato Money Gate, che vece coinvolti irpini e calabresi per una presunta combine risalente al 5 maggio 2013 che sancì il ritorno in Serie B da parte dei biancoverdi.

L’accusa, per entrambe le società ha chiesto la retrocessione nel campionato successivo con una penalizzazione di tre punti in classifica da scontare. Gli avvocati dei due club, hanno fatto notare che entrambe le società non avevano nessun interesse ad alterare il risultato della partita, visto che la partita sarebbe finita in pareggio, e l’Avellino avrebbe ottenuto un risultato che non gli sarebbe bastato per poter ritornare in Serie B.

La sentenza di primo grado arriverà solamente il prossimo 20 dicembre. Le accuse, però, sembrano essere base sul nulla. Adesso, tocca ai rispettivi avvocati cercare di risolvere la situazione, visto che le richieste dell’accusa erano abbastanza scontate. 

Commenti

LA PAGANESE VISTA DA... NOCERA - RITORNO AL PASSATO, SPERANDO NEL FUTURO
TFN: UN PUNTO DI PENALIZZAZIONE PER IL CATANZARO. PROSCIOLTO IL RENDE