FUORIGIOCO

FUORIGIOCO - COL RENDE PER SAPERE SE E' LECITO SPERARE

Redazione
10.03.2018 12:03

La partita di domani con il Rende rappresenta una tappa fondamentale per i futuri destini della Paganese. Il tempo delle attese e dei tentennamenti è terminato da un pezzo. Ormai è chiaro: al “Marcello Torre” dovranno essere conquistati i punti che potrebbero significare la permanenza in Serie C.
Fabio De Sanzo ha ereditato una squadra che a gennaio ha ottenuto qualche buon rinforzo. Fino a questo momento due sono i nuovi atleti che hanno avuto più possibilità per mettersi in luce: Cernigoi e Cuppone. Il primo si è ben integrato nei meccanismi della squadra fin dalla prima esibizione, riuscendo a dialogare bene con i compagni che si affacciano nelle aree  di rigore avversarie; non sarà proprio un cecchino infallibile in zona gol, ma la sua presenza in avanti si sente, eccome. Il secondo si è fatto valere invece proprio sotto rete, segnando due gol uno più malandrino dell’altro, ha denotato sveltezza, rapidità e fiuto del gol. L’impressione è che sarà molto utile in questo ultimo scorcio di campionato. De Sanzo non potrà tenerlo a lungo in panchina.
Una vera sorpresa, invece, Nacci, che De Sanzo ha schierato sabato scorso nella trasferta di Brindisi. Il calciatore ha giocato una gara giudiziosa a centrocampo rafforzando la zona nevralgica con una presenza costante, poco appariscente ma di sostanza. L’impressione ricevuta è che si tratti di un calciatore energico che non lascia niente all’apparenza; proprio il calciatore che in questa fase del campionato potrebbe essere utile alla squadra che adesso non può andare troppo per il sottile e che deve soprattutto fare punti.

Bisogna anche dire che Fabio De Sanzo, da attento osservatore che conosce vita e miracoli dei calciatori a sua disposizione, ha avuto il felice intuito di confermare Ngamba anche a Brindisi sulla fascia destra della difesa, non smentendo così una mossa tattica del suo predecessore. E ha fatto bene perché il francesino non solo si è ben disimpegnato nel ruolo di difensore aggiunto ma si è anche ben proposto in avanti a conferma che qualcuno aveva visto bene sulle sue qualità. Domenica contro il Rende mancherà ancora Gomis che deve scontare la sua seconda giornata di squalifica; ma Galli, suo sostituto in più di una occasione, si è dimostrato all’altezza della situazione. Piuttosto – fermo restando che Baccolo ancora non è al cento per cento e quindi non sarà della partita – De Sanzo dovrà presentare un centrocampo armonico. Stavolta ci sarà bisogno di più idee in fase di costruzione del gioco a centrocampo perché verosimilmente il Rende penserà più a difendersi e a ripartire in contropiede che ad attaccare. Francesco Scarpa è l’unico che sembra avere il posto assicurato. Gli altri due posti se li contenderanno Nacci, Bensaja e Tascone.

In avanti, mai come adesso, ci sarà l’imbarazzo della scelta anche se Cesaretti in settimana ha accusato qualche problemino. Avanti! Domenica sapremo se è ancora lecito sperare in una salvezza senza spiacevoli e problematici codicilli.

Nino Ruggiero
© Paganesemania - Riproduzione riservata

Commenti

DA BRINDISI A RENDE, PASSANDO PER VIAREGGIO: QUESTO IL VIAGGIO DI STASERA A PAGANESEMANIA
VIDEO | DE SANZO E LA PRIMA AL TORRE: "FAR VALERE LE MOTIVAZIONI. IL RENDE NON E' UNA SORPRESA"