CASA PAGANESE | LE ULTIME

BLACKOUT TREMENDO IN AVVIO, POI LA REAZIONE CHE NON BASTA

Redazione
20.10.2018 17:10

Chissà come sarebbe andata a finire senza quell'assurdo primo quarto d'ora. Quindici minuti in cui la Paganese ha steso il tappeto rosso al Catania che ha preso subito il largo. E' come se fosse iniziata 3-0 la sfida con gli etnei, perchè da quel momento in poi - dopo una buona gestione della squadra di Sottil - è nata un'altra gara. Le reti di Parigi e Scarpa a cavallo fra i due tempi hanno spaventato il Catania, che ha rischiato di subire il pareggio, e dato un senso ad un match che sembrava fortemente indirizzato dopo i primi minuti. La Paganese deve ripartire dal secondo tempo di oggi, anche perchè a Bisceglie deve necessariamente una nuova stagione. Ma sarà necessario, oltre che recuperare tutti gli elementi della rosa, ridurre all'osso gli errori marchiani che proseguono gara dopo gara.

Tutto troppo facile per il Catania che dopo neppure quindici secondi - 12 per la precisione! - è già avanti con Marotta. Secondo affondo e raddoppio etneo, con la rete dell'altro attaccante etneo Curiale. Al quarto d'ora arriva anche la doppietta personale per Marotta. Paganese, in particolare la difesa, non pervenuta. Fragile la retroguardia azzurrostellata (esordio da titolare per il classe 2000 Gargiulo al posto dell'infortunato Piana), i lanci da centrocampo sembrano coltelli nel burro con spazi che si aprono per le punte siciliane. Il Catania gestisce senza troppi affanni, la Paganese ha un moto d'orgoglio nel finale col colpo di testa di Parigi che riapre la contesa. 

Lo fa insieme alla grande punizione di Scarpa che ad inizio ripresa riporta la Paganese a -1 dal Catania: destro al bacio nell'angolino alto e azzurrostellati che ritornano incredibilmente in partita. L'esperienza del Catania avrebbe dovuto tenere lontana la squadra di Fusco che invece alla mezz'ora spaventa per due volte i siciliani. Il sinistro di Nacci esce di un soffio a lato, poi è un super Pisseri a salvare la formazione di Sottil dal tentativo sottomisura di Parigi. A dieci dalla fine, è Curiale con un'azione personale a procurarsi e segnare il calcio di rigore che fa scorrere i titoli di coda sul match.

MARCATORI: pt 1' e 14' Marotta, 4' Curiale, 37' Parigi; st 8' Scarpa, 37' rig. Curiale
PAGANESE (3-5-2): Galli; Diop, Gargiulo (15' st Garofalo), Acampora (1' st Carotenuto); Tazza, Sapone, Nacci, Gaeta (15' st Gori), Della Corte (45' st Longo); Parigi (39' st Cappiello), Scarpa. A disp.: Cappa, Santopadre,Buonocore, Della Morte, Amadio, Alberti, Verdicchio. All.: Fusco
CATANIA (3-4-1-2): Pisseri; Aya, Esposito, Silvestri; Scaglia (26' st Angiulli), Biagianti, Bucolo, Ciancio; Lodi (19' st Llama); Marotta (26' st Calapai), Curiale. A disp.: Pulidori, Fabiani, Lovric, Brodic, Baraye, Manneh, Mujkic, Rizzo. All.: Sottil
ARBITRO: Marcenaro di Genova (Abruzzese-Pappagallo)
NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: Tazza, Esposito, Bucolo, Llama, Garofalo, Gori. Angoli 4-1. Recupero pt 1', st 4'

Danilo Sorrentino
© Paganesemania - Riproduzione riservata

VOTA IL MIGLIORE IN CAMPO DI PAGANESE-CATANIA
 

Commenti

UN'ALTRA TEGOLA, SI FERMA ANCHE PIANA. PAGANESE RIDOTTA ALL'OSSO CONTRO IL CATANIA
VIDEO | FUSCO: "BUONA LA REAZIONE, AL COMPLETO POSSIAMO DIRE LA NOSTRA"